Articolando – Atelier metodo Munari®

Conservare lo spirito dell’infanzia dentro di sé per tutta la vita
vuol dire conservare la curiosità di conoscere il piacere di capire la voglia di comunicare.
Bruno Munari

Ad Esperì piace l’arte e la modalità di espressione che questa consente.

Come molti studi confermano noi crediamo che l’arte incoraggi la creatività e la consapevolezza di sé e delle proprie emozioni. Insegna ai bambini a dire ciò che non si riesce ad esprimere a parole, li incoraggia ad esprimere i propri sentimenti, potenzia le capacità comunicative, visto che il linguaggio verbale porta in sé numerosi limiti, permette di sperimentare situazioni e sensazioni nuove, che difficilmente si incontrerebbero nella quotidianità.

Per questo abbiamo pensato di invitare Noemi Bermani, atelierista del Metodo Bruno Munari®, a condurre un percorso dedicato ai bambini piccoli e piccolissimi ed ai loro genitori.

Ma cosa si fa in un atelier Munari®? In poche parole si gioca con l’arte!

Nello specifico Articolando è un progetto che vuole usare le arti come pre-testo per giocare con i bambini, per incuriosirli, per inventare situazioni suggestive che li coinvolgano attraverso attività diverse ma sinestesicamente legate tra loro.
Ha l’obiettivo di avvicinare gradualmente i piccoli alle arti figurativa e sonora, nei rispettivi territori e in territori di passaggio.
Questo percorso si articola in quattro aree tematiche:
La luce e le ombre
I colori e i contrasti
L’impronta e la traccia
Le materie, i materiali e gli oggetti

Ad ogni area tematica corrispondono percorsi interattivi che comprendono momenti di:
– narrazione: albi come filo conduttore e cornice simbolica delle attività.
– incontro con opere d’arte dove i segni e le forme e i colori ‘parlano’ direttamente a chi le guarda
– gioco sonoro per esplorare voci, oggetti sonori e strumenti musicali, per ascoltare suoni e musiche, per intessere relazioni e scambi
– gioco pittorico e di manipolazione per dipingere, manipolare, costruire sperimentando diversi supporti, tecniche, colori, materiali.
– gioco di movimento per danzare le musiche, per scoprire lo spazio attraverso il movimento e le relazioni tra suono e gesto
– gioco nella natura per interagire con l’ambiente valorizzare e trasformarlo con gesti ecologici e reversibili

In questo incontro Noemi, partendo dalla lettura del bellissimo libro “Il mago dei colori” ed. Babalibri, ha realizzato insieme a grandi e piccoli una vera magia… un telo bianco si è trasformato dopo balli e formule magiche in una tempesta color arcobaleno con l’entusiasmo e la soddisfazione di tutti i presenti!

Ci saranno tante cose in serbo per i prossimi incontri, passate a trovarci e le scoprirete tutte!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *