Perchè leggere ai bambini?

Leggere ai nostri bambini e per i nostri bambini è importante, aiuta a creare un momento di tranquillità e di relax per chi ascolta e per chi legge. Quando ci dedichiamo a leggere una storia al nostro piccolo cerchiamo un angolino tranquillo e comodo e creiamo così quel momento unico e magico di intimità dove la relazione affettiva si rafforza. Leggere o raccontare delle storie può cominciare prestissimo, già quando il bambino è nella pancia della mamma. Dai 0 ai 3 mesi si possono raccontare filastrocche, canzoncine con versi onomatopeici o in cui si nominano le parti del corpo magari accompagnate da un contatto dolce e rassicurante. Dai 4 mesi e seguendo lo sviluppo del bambino possiamo introdurre gradualmente libri morbidi, sonori, sensoriali, cartonati, con tante figure che richiamano le routine della quotidianità, albi illustrati, libri di storie via via sempre più dettagliati. Ecco alcuni suggerimenti per rendere il momento della lettura piacevole.
• Prima di leggere il libro al bambino, leggiamo noi e chiediamoci se ci piace e se lo abbiamo capito.
• Individuiamo le parti in cui mettere più enfasi per rendere il racconto divertente e coinvolgente. Ai bambini piace molto quando chi legge per loro usa un tono di voce diverso per ogni personaggio del racconto.
• Quando leggere? Non esiste un momento giusto o sbagliato, ogni occasione può diventare il momento perfetto per una storia. In una sala d’aspetto, in un pomeriggio piovoso, prima della nanna, in biblioteca ecc.
• In casa per rendere il momento divertente e magico potete costruire con il vostro bimbo un rifugio, una tana, una casetta dove poter entrare e leggere insieme.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *